Secche di Anzio

Contenuti

Le Secche di Anzio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In questa vasta zona di mare disponiamo di numerosi punti di immersione di diversa difficoltà.

Sulle secche di Anzio troviamo un fondale che varia da i 10 metri fino ai 24 metri di profondità. Sono composte da una formazione rocciosa e vegetale molto simile a quella delle Secche di Tor Paterno ma non sono riserva. A causa dello sfruttamento ittico differente, tutte le specie presenti mostrano più diffidenza nei confronti dei subacquei.

Caratteristica di questi fondali è la presenza di nudibranchi e crostacei, nonché la possibilità di osservare ancora oggi resti di carichi di navi di epoca romana, inoltre non è difficile imbattersi in residui bellici risalenti alla seconda guerra mondiale.

Spostandoci di qualche miglio verso mare aperto, troviamo la secca di Costacuti.

La secca di Costacuti si presenta come un complesso roccioso, che parte da 35 metri di profondità. Le sue cadute laterali alte e frastagliate terminano sul fango a 45 metri. oltre al pesce di passo, nella secca di Costacuti trovano tana enormi gronchi e aragoste oltre a polpi e murene. Per gli incontentabili spostandoci poco più a nord troviamo secche con profondità minima di 50 metri.

Più a Sud c'è la zona di Tor Astura caratterizzata dalla presenza della torre fortificata sul mare. Le secche di Tor Atura ci offrono possibilità di immersioni dai 5 metri ai 45 metri dello sperone, tra roccia e posidonia, alla ricerca di crostacei e residui bellici.

La secca di Costacuti e lo sperone di Tor Astura offrono la possibiltà di svolgere immersioni ricreative, ma anche tecniche.

 

ozio_gallery_nano

 

            VIDEO

12052532 760675800702966 243982890567869901 o

©2019 Namaka Bluemotion. Tutti i diritti riservati.
loghettodropwhite.png

Search